Siete qui:

  1. Home
  2. > Eventi e Conferenze
  3. > IL SALOTTO PLEYEL, A...

IL SALOTTO PLEYEL, A PARIGI… ANZI NO, AL CAFFÈ MONTANUCCI

Nell’ambito della rassegna “Suggestioni Chopiniane 2019”, curata dal M° Riccardo Cambri per il cartellone culturale dell’Unitre di Orvieto, lo storico Caffè Montanucci per una notte, quella di Martedì 14 Maggio 2019, rivivrà i fasti ottocenteschi di Casa Pleyel, celeberrimo editore e costruttore dei pianoforti prediletti da Liszt e Chopin, noto per l’omonimo salotto letterario parigino che era frequentato dall’aristocrazia intellettuale e dai più grandi artisti dell’epoca.

Il M° Cambri, musicista colto e raffinato, ha concepito un percorso culturale di alto profilo dedicato al sublime Frédéric Chopin, il Poeta del Pianoforte, dal cui genio sono uscite meravigliose opere pianistiche, ancora oggi predilette dagli appassionati della Grande Musica; l’Ambasciata di Polonia in Italia e l’Istituto Polacco di Roma, riconoscendone il valore, hanno concesso il patrocinio istituzionale alle “Suggestioni Chopiniane” di Orvieto.

In “Parigi 1830, A Casa Pleyel” si converserà amabilmente sull’onda della musica rarefatta e suadente di Toni Concina, ex Sindaco - amatissimo - della storica città di Orvieto ed illustre pianista jazz, genere che costituirà la colonna sonora sincopata di una serata suggestiva, ove la modernità delle settime e delle quinte diminuite si alternerà ad un’arguta e divertente, ma nello stesso tempo colta, diatriba tra due famosi musicisti contemporanei e amici del nostro Chopin: Listz e Paganini, che si produrranno in tre idilli.

Raffaele Davanzo, autore dei testi, ed Alberto Romizi spetterà il compito di interpretare i due artisti, così diversi nel carattere, nello stile ma non nella concezione musicale, per dar luogo ad un dialogo che non potrà che essere gustoso e ironico. Per finire, una sorpresa che non vi riveliamo, con la quale chiuderemo in modo brillante l’originale serata, fresca e frizzante come una coppa di Champagne; una di quelle, per intenderci, che illuminavano le dorate serate a Casa Pleyel.


casa pleyel